Essere cristallini
Crescita professionale, Post

Essere cristallini aiuta a conservare la fiducia degli altri

Stephen M. R. Covey nel suo libro “The speed of trust”, tradotto in italiano in “La velocità della fiducia”, afferma che la fiducia nelle relazioni si basa su un dato di fatto incontrovertibile. Che si tratti di una relazione personale o professionale, quello che facciamo ha un impatto sempre maggiore rispetto a qualsiasi cosa diciamo. La fiducia si stabilisce (o si distrugge) attraverso i comportamenti. Secondo Covey sono 13 i comportamenti che alimentano la fiducia relazionale. I primi cinque derivano dal carattere, i secondi cinque dalla competenza, gli ultimi tre richiedono, più degli altri, la collaborazione di carattere e competenza. Il terzo di questi comportamenti, che è anche il terzo che riguarda la sfera caratteriale, consiste nell’essere cristallini.Continua a leggere

fiaba storia i Desideri che cadono nel mare
Fiabe e storie

Il ragnetto Aspetto

Il senso di responsabilità, la motivazione, la cultura degli alibi. C'è chi si rimbocca le maniche e si dà da fare in qualunque condizione, anche in quelle avverse, e chi si lamenta, si piange addosso, riversa sugli altri le colpe dei propri insuccessi e aspetta il momento perfetto, che viene sempre dall'esterno (ma che, in realtà, non arriva mai). È così che, con l'esempio di chi costruisce se stesso ogni giorno, anche il ragnetto della nostra fiaba, imparerà a rompere gli indugi, ad affrontare da solo la sua sfida personale e a risolvere la sua vita. Continua a leggere

comunicazione di massa
Comunicazione

Dalla comunicazione interpersonale alla comunicazione di massa: effetti e rischi

La comunicazione negli ultimi anni è profondamente cambiata. L’avvento di internet e la dirompente presenza nella quotidianità di tutti di social network, mail marketing, chat ecc. sembra seguire regole autonome, imputabili all’immediatezza della diffusione delle informazioni e alla viralità di contenuti, tra cui occorre individuare quelli validi da altri pensati per catturare i clic degli internauti.

Pleonastico soffermarci su come aziende e brand personali abbiano costruito su tale nuova cultura della comunicazione la loro reputazione (e, in molti casi, la loro fortuna e popolarità). Discutibile resta, invero, il discorso legato all’originalità e alla qualità dei contenuti che dovrebbero essere privilegiate.

Vediamo, allora, come funziona e a quali regole, tacite e meno tacite, risponde la comunicazione come fenomeno di massa, affinché gli addetti ai lavori facciano tesoro di tali informazioni che sono oggetto di studio della sociologia della comunicazione.Continua a leggere

Rispetto
Crescita professionale, Post

Non esiste fiducia senza rispetto

Stephen M. R. Covey nel suo libro “The speed of trust”, tradotto in italiano in “La velocità della fiducia”, afferma che la fiducia nelle relazioni si basa su un dato di fatto incontrovertibile. Che si tratti di una relazione personale o professionale, quello che facciamo ha un impatto sempre maggiore rispetto a qualsiasi cosa diciamo. La fiducia si stabilisce (o si distrugge) attraverso i comportamenti. Secondo Covey sono 13 i comportamenti che alimentano la fiducia relazionale. I primi cinque derivano dal carattere, i secondi cinque dalla competenza, gli ultimi tre richiedono, più degli altri, la collaborazione di carattere e competenza. Il secondo di questi comportamenti, che è anche il secondo che riguarda la sfera caratteriale, consiste nel mostrare rispetto.Continua a leggere

fiaba storia i Desideri che cadono nel mare
Fiabe e storie

A ciascuno il suo Aquilone

Osservare la storia personale da un altro punto di vista crea la giusta distanza che permette di riappropriarsene in modo nuovo e costruttivo. È così che il passato subito si risolve, come un nodo in gola che si scioglie, e diventa apprendimento intorno a se stessi. Così, nella metafora della fiaba di Mariavincenza, realizzare un aquilone con i pezzi dei vissuti che fanno ancora male diventa liberarsi delle vecchie stoffe impolverate e sdrucite, per risolvere i conflitti interiori. Mandar via quel che è stato, sapendo che c'è ancora e ci sarà sempre, è il primo atto di autoconsapevolezza per spiccare il volo e vivere felici. Continua a leggere

Sincerità
Crescita professionale, Post

Essere sinceri è la radice della fiducia

Stephen M. R. Covey nel suo libro “The speed of trust”, tradotto in italiano in “La velocità della fiducia”, afferma che la fiducia nelle relazioni si basa su un dato di fatto incontrovertibile. Che si tratti di una relazione personale o professionale, quello che facciamo ha un impatto sempre maggiore rispetto a qualsiasi cosa diciamo. La fiducia si stabilisce (o si distrugge) attraverso i comportamenti. Secondo Covey sono 13 i comportamenti che alimentano la fiducia relazionale. I primi cinque derivano dal carattere, i secondi cinque dalla competenza, gli ultimi tre richiedono, più degli altri, la collaborazione di carattere e competenza. Il primo di questi comportamenti, che è anche il primo che riguarda la sfera caratteriale, consiste nell’essere schietti.Continua a leggere

fiaba storia i Desideri che cadono nel mare
Fiabe e storie

Il granchietto Corolo e l’Ignoto

L'ignoto mette paura. Ma che cos'è l'ignoto se non qualcosa che non si conosce? Spesso, esso incarna le paure che nascono dalla mancanza di conoscenza di ciò che ognuno, segretamente, nasconde in fondo al cuore. Così, il tragitto verso la conquista della consapevolezza attraversa terre aride e tristi ma, alla fine, diventa quel vertice di osservazione intorno alla vita emotiva che protegge dall'oscurità. Nella fiaba che segue, una bellissima parabola: secondo il percorso di vita, ognuno è il miglior amico o il peggior nemico di se stesso.

Continua a leggere