Tag: benessere

depressione sand art arteterapia cura
Arti Terapie

Sand Art e Arteterapia: creatività per la cura dell’anima

Realizzare qualcosa con creatività che un attimo dopo non esiste più. Imparare a vivere il momento e tollerare la frustrazione della separazione. E' il senso della Sand Art, tecnica illustrativa con la manipolazione dei granelli di sabbia in condizione di controluce, su di un piano luminoso. Un lavoro di Serena Baretti, Arteterapeuta in formazione in Artedo, i cui lavori ospito sempre volentieri sul mio sito.

Continua a leggere

Arteterapia gravidanza calco gesso mamma pancione
Arti Terapie

Arteterapia in gravidanza: il calco di gesso del pancione materno

Il lavoro che presento in questo articolo sull'Arteterapia in gravidanza è di Serena Baretti, artista e arteterapeuta in formazione in Artedo. Diventata mamma da poco e avendo così vissuto tutti i cambiamenti emotivi e fisici che sono legati alla maternità, l'idea del lavoro sul calco del pancione materno nasce dal desiderio, personale prima di tutto, di valorizzare la femminilità nel momento più delicato in cui ogni donna si prepara ad accogliere ed accudire una nuova vita. "Non mi sentivo pronta ma poi lo sono diventata. In fondo, nessuno ti dà un libretto di istruzioni", afferma sorridente. "Così, ho deciso di mettere a disposizione di altre future mamme la gioia e ogni sconvolgimento che ho vissuto in prima persona e che ho affrontato con l'aiuto dell'arte e dell'arteterapia". Vi lascio alle sue parole, alla cui resa efficace spero di aver dato la giusta forza, non prima di aver ringraziato lei (all'opera nella foto di copertina), per il contributo che ospito, e le mamme che hanno concesso la liberatoria alla divulgazione delle immagini.Continua a leggere

cliente inferocito
Crescita personale

Il cliente infuriato: un quesito sull’intelligenza emotiva

La capacità di gestire al meglio le emozioni negative di un cliente inferocito è una qualità che le aziende apprezzano molto nei propri dipendenti. Spesso, la competenza relazionale è la ragione che spinge i manager ad assumere persone che posseggono la dote dell'empatia. Immaginate, ad esempio, di lavorare al servizio consumatori della vostra azienda e di trovarvi al telefono con un cliente infuriato. Come vi comportate? Le reazioni emotive allo stress, come in questa situazione, sono indicatori chiave dell’intelligenza emotiva. Ecco quattro possibili opzioni, in base ad un test pubblicato dalla Rivista di Psicologia e Neuroscienze "Mente e Cervello"  nel Numero di Luglio/Agosto 2006.Continua a leggere

problemi di vendita call center
Crescita personale

Problemi di vendita: un quesito sull’intelligenza emotiva

Un problema di vendita può essere risolto grazie all'intelligenza emotiva? La risposta è sì. Intelligenza emotiva e successo, infatti, sono strettamente collegati tra loro. Immaginate, allora, questa situazione: lavorate al call center di un'azienda di telemarketing e nelle ultime 15 telefonate non siete riusciti a portare a casa nessuna vendita. Come vi comportate? Le reazioni emotive allo stress, misurabile anche con questo test, sono indicatori chiave dell’intelligenza emotiva. Ecco, dunque, le quattro opzioni di risposta.Continua a leggere

giovane indeciso intelligenza emotiva
Crescita personale

Il giovane indeciso: un quesito sull’intelligenza emotiva

Immaginate che a voi, manager d'azienda, venga affidato un giovane, promettente dirigente. Ma, dopo poco, vi accorgete che il giovane è incapace di prendere anche la più semplice delle decisioni senza chiedervi consiglio. Come vi comportate? Il comportamento di manager e leader è un indicatore chiave dell’intelligenza emotiva nei luoghi di lavoro. Ecco quattro possibili opzioni di risposta, in base ad un test pubblicato dalla Rivista di Psicologia e Neuroscienze "Mente e Cervello"  nel Numero di Luglio/Agosto 2006.Continua a leggere

studente universitario inteligenza emotiva
Crescita personale

Il brutto voto: un quesito sull’intelligenza emotiva

Prendere un brutto voto non piace a nessuno. Neppure a chi sa, in fondo, di meritarlo. Figurarsi a chi è certo della propria preparazione. Vi è mai successo? Allora, provate ad immaginare questa situazione: ad un esame universitario puntavate al 30 ma avete preso solo 18. Come reagite? Le risposte emotive a simili imprevisti sono indicatori chiave dell’intelligenza emotiva. Ecco le quattro possibili opzioni di risposta per autovalutare il quoziente emotivo personale, in base ad un test pubblicato dalla Rivista di Psicologia e Neuroscienze "Mente e Cervello" nel Numero di Luglio/Agosto 2006.Continua a leggere

sorriso apprendimento
Scuola

Se mi fai un sorriso, io apprendo meglio!

Che bel sorriso, signora Maestra! Le parole sono di una bambina di dieci anni, alunna di quinta di un'insegnante che svela il segreto del suo successo: sorridere! In questo articolo che ho il piacere di ospitare, Raffaela D'Alterio, Pedagogista Clinico e Danzamovimemtoterapeuta che ha costruito la sua esperienza nella scuola, al fianco di ragazzi con disturbi specifici dell'apprendimento e  autismo, spiega con parole semplici il legame tra atteggiamento simpatico e apprendimento.Continua a leggere

processo creativo
Arti Terapie, Crescita personale

Il processo creativo: come scocca la scintilla che fa vedere oltre?

Come funziona il processo creativo? Perché è sempre difficile produrre idee innovative e non convenzionali? La ragione per cui è sempre così difficile pensare cose nuove è che questa è una delle attività più dispendiose, in termini di energia, che il nostro cervello possa compiere. Ideare, infatti, nuove soluzioni alle sfide che ci vengono proposte non è né immediato né automatico. Anzi, richiede predisposizione, preparazione e intenzione. Dunque, un grande impegno a cui le nostre funzioni intellettive assolvono con un costante allenamento.Continua a leggere