Categoria: Crescita professionale

comtenuti per web blog e social network personal branding
Comunicazione, Crescita professionale

Il personal branding: linee editoriali per il web writing

Tra le professioni emergenti, c’è anche quella del web writer. Con l’avvento dei nuovi strumenti di comunicazione, conoscere i segreti della scrittura su internet è una competenza molto apprezzata dai lettori che, in tal modo, possono beneficiarne in termini di leggibilità e di fruibilità dei contenuti. E se è vero che farlo di professione comporta la creazione di una linea editoriale e di un comitato di redazione, è altrettanto vero che pochi utili consigli possono rivelarsi vincenti anche per chi si forma da solo ed è alla ricerca di idee per rendere avvincenti e fruibili gli articoli del proprio blog o i post sui social network. Ecco, dunque, alcuni accorgimenti consigliati anche dagli esperti di web writing per accrescere la reputazione online. Accorgimenti che ho usato e di cui ho sperimentato l'utilità nella creazione del mio brand personale.Continua a leggere

cervello irrazionale colori
Arti Terapie, Crescita professionale

Il cervello irrazionale sceglie in base al colore

Che i colori abbiano una forte presa sul nostro cervello è ormai una conoscenza di dominio diffuso. Sappiamo anche, che pur avendo bisogno di coltivare l'illusione di decidere razionalmente, la maggior parte delle scelte avviene al livello delle emozioni.  Quindi, decidiamo con l'emisfero destro, quello creativo, intuitivo e irrazionale. Da qui, la cura ossessiva alla scelta dei colori, ad esempio, nelle pubblicità, in tv e sui cartelloni stradali, che esercitano un forte condizionamento nelle decisioni d'acquisto dei consumatori.Continua a leggere

gorilla invisibile attenzione
Crescita professionale

Il gorilla invisibile: mappe di salienza e controllo dell’attenzione

Sembra incredibile ma, se siamo assorti in qualunque impegno che prende tutta la nostra attenzione, potremmo non accorgerci neppure di un gorilla che attraversa il nostro campo visivo. E che a noi, pertanto, risulta invisibile. Molto dipende dalle mappe di salienza e dal modo in cui riusciamo a fissare e, soprattutto, a mantenere l'attenzione su di un certo oggetto o su di un compito specifico per un determinato periodo di tempo. Come funziona, allora, la regolazione dell'attenzione? Alla domanda risponde il risultato di una ricerca, pubblicata nel numero di marzo 2012 del mensile di psicologia e neuroscienze Mente & Cervello, condotta da Jean-Philippe Laschaux, ricercatore presso il Centro di Ricerca in Neuroscienze di Lione e autore del libro "Le cerveau attentif". Continua a leggere

cheeseburger neuromarketing
Crescita professionale

L’inganno del cheeseburger e il profumo che cattura i nostri sensi

È così inebriante quel profumo di cheeseburger al bacon che, con piacevole prepotenza, invade la sala del fast food. Sembra quasi scorgerti e selezionarti tra le decine e decine di clienti. Ti raggiunge e ti avvolge. Sale attraverso le narici e arriva fino al cervello. Ti resta addosso durante l’attesa in fila alla cassa e ti accompagna mentre osservi i cartelli sullo sfondo con su scritti i menu e le offerte promozionali del giorno. Ce n’è per tutti i gusti. Continua a leggere

Crescita professionale

Il ruolo delle emozioni: dall’algebra morale alla scienza della decisione

Scrive Benjamin Franklin nel 1779 alla nipotina, in una lettera nella quale le dà dei consigli su come scegliere l’uomo da sposare: “Se hai dei dubbi, prendi un foglio, traccia una riga così da ottenere due colonne. Nella prima mettici i “pro”. Nella seconda i "contro". Elimina pro e contro che si equivalgono. Infine, facendo tre o quattro considerazioni al giorno, colloca sotto le due differenti etichette dei brevi appunti che serviranno di volta in volta per la valutazione "a favore" o "contro". Al termine di questa operazione di algebra morale (o prudenziale), saprai quale decisione prendere. Se non farai così, rischierai di non sposarti mai”. Continua a leggere

Che fine fa la nostra razionalità davanti ad una vetrina?
Crescita professionale

Che fine fa la nostra razionalità davanti ad una vetrina?

Immaginiamo di passare davanti ad una vetrina di un negozio. Una qualunque, non per forza quella nella foto. All'improvviso, prendiamo la decisione di entrare e di acquistare qualcosa che ci colpisce, di cui riteniamo di aver voglia o bisogno. Ma esattamente chi o, meglio, che cosa ci spinge a fare quell'acquisto?  Esiste un limite, una soglia, un qualcosa oltre cui nasce una decisione? E, soprattutto, la decisione è sempre legata alla razionalità intesa come fondamento del ragionamento logico? Allora, occorre abbattere il muro delle credenze limitanti, sconfessate dalle recenti  indagini strumentali (che permettono di vedere il cervello in azione), che oggi ci spiegano come razionalità e ragionamento logico non siano affatto le funzioni superiori della nostra mente.

Continua a leggere

structogram o analisi biostrutturale
Crescita professionale

L’analisi biostrutturale: personalizzare le relazioni con lo structogram

Nella continua asimmetria delle relazioni, che appartiene a tutti, la competenza sociale, basata sull'intelligenza emotiva e sull'empatia, aiuta la buona comunicazione e rende efficaci le relazioni interpersonali. Il rapporto tra la propria individuale conoscenza di con quella dell’altro racchiude il senso della competenza sociale, di cui ciascuno abbisogna per avvalorare la chiave di lettura dell’autoconoscenza e per conoscere gli altri. Questa particolare propensione alla consapevolezza di sé rende molto più semplice il concetto di interazione con gli altri secondo la personale capacità di costruire relazioni sane.Continua a leggere

Crescita professionale

Produrre idee creative con la tecnica del brainstorming

Quanto il lavoro di gruppo possa eccellere nella risoluzione di una qualsiasi sfida lo si può sperimentare ogni volta che si dia il caso di un confronto finalizzato alla scelta dell’idea migliore. Quella che effettivamente oltrepassa la scontata gestione di una disputa apparentemente insormontabile. Seduti intorno ad un tavolo o all'aria aperta, i partecipanti ad un'attività di brainstorming si attengono alle sue regole fondamentali: esprimere qualunque idea, anche la più strampalata, ascoltare quelle degli altri, rinunciare a criticarsi e a criticare. Continua a leggere

Crescita professionale

Mettersi in proprio: coltivare le ambizioni e passare all’azione

Ehi, amico. Bella! Dimmi solo come si fa ad avere una macchina così e se posso farlo anch'io. E' una delle frasi più emblematiche del film "La ricerca della felicità" sul tema delle ambizioni e della determinazione. Protagonista un bravissimo Will Smith che educa il figlio ai valori della vita. Uno di questi è credere nei propri sogni, non standosene con le mani in mano ad attendere che qualcosa cada dal cielo. Il messaggio: passare all'azione e perseverare, anche in mezzo a mille difficoltà. Ma in quanti sono disposti a correre il rischio del vuoto? Magari, invece, è più comodo lamentarsi. Vediamo insieme perché è tempo di muoversi.Continua a leggere