La turbolenza: un quesito sull’intelligenza emotiva

turbolenza intelligenza emotiva

Se volate spesso e qualche volta avete affrontato una violenta turbolenza, allora conoscete bene il significato della parola “strizza”. La paura in quota non può risolverla nessuno, a parte voi stessi. Serve, dunque, trovare delle armi interiori per riportare la tranquillità nel vostro corpo che vive un momento di allarme. Allora, in che modo vi comportate, mentre il vostro areo sembra prendere delle buche per strada, salvo rammentarvi di essere a 10.000 metri da terra? Il comportamento più istintivo è quello di osservare immediatamente la reazione degli altri viaggiatori, per comprendere se voi siete i soli ad essere preoccupati. Le reazioni allo stress, come in questa situazione, sono, del resto, indicatori chiave dell’intelligenza emotiva. Ecco alcune possibili risposte.

Le 4 opzioni

Il vostro aereo attraversa una turbolenza particolarmente intensa e comincia a ballare violentemente. Che cosa fate?

  1. Continuare a leggere o a guardare il film, cercando di non farci troppo caso.
  2. Cominciate a cercare tutti i segni di una possibile emergenza, controllando attentamente i movimenti delle hostess.
  3. Un po’ di 1 e un po’ di 2.
  4. Non lo so: non me ne sono accorto.

Gli studi dimostrano che formarsi all’intelligenza emotiva comporta una riduzione del 30% del cortisolo, l’ormone dello stress, ed un più elevato tasso di benessere nelle persone.


Scegli la  Scuola per SuperEroi per formarti all’Intelligenza Emotiva.

scuola per supereroi

Clicca sull’immagine per iscriverti o per collaborare.


La risposta emotivamente più corretta

Nel video che segue è contenuta la risposta considerata dagli esperti quella emotivamente più corretta, secondo quanto riportato dal test pubblicato dalla Rivista di Psicologia e Neuroscienze “Mente e Cervello” nel Numero di Luglio/Agosto 2006.


Facebook Comments

Rispondi