L’uovo e l’inganno della percezione

Chi potrebbe affermare che questo è un uovo? I surrealisti, con Magritte, che nella sua celebre opera scrive sulla tela Ceci ce n’est pas une pipe, di fatto, contestano la pittura classica secondo cui tra l’immagine e la realtà che essa rappresenta esiste un legame indissolubile.  Nel Tradimento delle immagini del pittore belga è insita la constatazione dell’evidente limite del linguaggio che appare riduzionista e ingannevole nella sua insufficienza rappresentativa del mondo reale.

Alfred Korzybski, contemporaneo di René Magritte e precursore della Semantica Generale, negli stessi anni fonda un principio universale della comunicazione che verrà ripreso dai Pragmatici e dalla Programmazione Neurolinguistica: la mappa non è il territorio. Cioè: quello che vedi è una tua personale rappresentazione della realtà, organizzata in virtù di formazione, cultura ed esperienze personali. E’, dunque, una mappa, non il territorio, non la realtà oggettiva.

Entrambi concordano che percezioni e linguaggio parlato, per via delle semplificazioni di quest’ultimo (indispensabili a soddisfare necessità di ordine pratico della comunicazione umana), molte volte traggono in errore, allontanandoci dalla comprensione della realtà piuttosto che avvicinarci. O non è forse vero che spesso, quando incontriamo qualcuno, ci costruiamo un’idea che risente del nostro personalissimo modo di rappresentarci il mondo circostante, con i suoi limiti, con le sue generalizzazioni e deformazioni?

Magritte esprime il concetto in chiave pittorica. Korzybski, come Gregory Bateson, con lo studio intorno all’applicazione dei principi matematici alle scienze umane.

Se, dunque, questo non è un uovo, che cos’è?

Semplice: è la rappresentazione di un uovo. A meno che tu non riesca a romperlo per trovarci la sorpresa. Anzi, la sorpresa l’hai già trovata ed è proprio che l’oggetto della tua percezione non è ciò che vedi.

In tutti i casi, auguri di Buona Pasqua!

Se ti è piaciuto questo post, condividilo con i tuoi amici. Se vuoi restare in contatto con me, iscriviti alla newsletter di questo sito e al mio canale YouTube.

Facebook Comments

Rispondi